Category: Metodologie Analisi Rating

Analisi della liquidità di una azienda [Parte 2]

Nella prima parte (Parte 1) abbiamo scoperto come calcolare gli indici Current ratio e Quick ratio e come interpretarli. Ma sono sufficienti questi due indicatori per capire se una azienda ha una buona liquidità? Assolutamente no. Nell’attività di una impresa si originano dei cicli monetari dovuti allo sfasamento temporale tra pagamento dei fornitori ed incasso dai clienti. In questo ciclo vi deve essere un equilibrio: se i miei clienti non mi pagano mi ritrovo a non avere la liquidità sufficiente a pagare i miei fornitori. Cosa succede se il problema persiste? Che i fornitori non mi riforniscono più ed io chiudo l’azienda!

E quindi? Quindi devo anche andare a controllare il Ciclo Monetario e i valori di tutte le sue componenti:

Ciclo Monetario = DIO + DSO – DPO ovvero

Ciclo Monetario = Giorni Scorta Media Magazzino + Giorni Credito ai Clienti – Giorni Debito dai Fornitori.

Non sapete come calcolarli? Il modo più semplice (anche se non corretto al 100%) è il seguente:

– DIO = (Magazzino) / (Totale Valore Produzione) * 365

– DSO = (Crediti verso Clienti) / (Totale Valore Produzione) * 365

– DPO = (Debiti verso Fornitori) / (Totale Valore Produzione) * 365

Qual è il valore ottimale di un Ciclo Monetario? Difficile da dire perché:

  1. Dipende dal settore (per un bar, ad esempio, il Ciclo Monetario deve essere negativo in quanto il bar incassa prima di pagare i fornitori);
  2. Per il calcolo del valore ottimale del Ciclo Monetario occorrono migliaia di osservazioni.

modeFinance, grazie alla continua analisi di tutti i bilanci delle aziende mondiali, è in grado di comprendere quale sia il valore ottimale, per ogni settore, del Ciclo Monetario e delle sue componenti. Ed è per questo che è in grado di rilevare disequilibri della liquidità anche quando i valori di Current e Quick ratio sono “nella norma”.

Si guardi ad esempio il caso della LABORATOIRES SVR (SIRET: 61708009800057, modeFinance report qui) società francese attiva nel settore della cosmetica con una “Procédure de sauvegarde” (procedura concorsuale) in corso dal dicembre 2012. Se osserviamo la liquidità “classica” di questa azienda notiamo che Current e Quick ratio sono assolutamente in linea:

Dati ottenuti analizzando bilanci 2012 di un pool di aziende attive nel settore “NACE 20.42 – Manufacture of perfumes and toilet preparations”

Quindi è un’azienda equilibrata? No! Infatti andando ad osservare gli elementi componenti il Ciclo Monetario si scopre che l’azienda ha grosse difficoltà a incassare i crediti (impiega circa 3 mesi in più rispetto alla media di settore) e di conseguenza a pagare i propri fornitori (paga in ritardo rispetto al settore di circa un mese e mezzo, due):

Questo (ed altri elementi) hanno condotto modeFinance SRL ad attribuire un rating MORE pari a CCC sulla base dell’osservazione del bilancio 2012.

Condividi e consiglia questa pagina: