Category: oplon Risk Platform

Rating MCC: automatizzazione del calcolo e accesso diretto al Fondo via API

 

Il 15 marzo 2019 sono entrate in vigore le nuove Disposizioni Operative del Fondo Centrale di Garanzia. Tra le principali novità introdotte spicca l’introduzione di un nuovo e più articolato sistema di valutazione di merito di credito, che va a sostituirsi al precedente sistema di scoring. 

In questo articolo vediamo le soluzioni sviluppate da modefinance per automatizzare la procedura di calcolo e ridurre i tempi di valutazione della pratica: dalla piattaforma oplon Risk Platform, che consente di automatizzare e integrare il rating MCC all'interno di un più ampio sistema di valutazione del rischio di credito ed è già utilizzata dal mondo dei Confidi, all'accesso diretto via web API al Fondo di Garanzia, che permette il calcolo del rating MCC a partire dal solo codice fiscale del soggetto beneficiario.

 

Il nuovo modello di valutazione del Fondo di Garanzia

Il Fondo prevede l’attribuzione ai soggetti beneficiari (microimprese, PMI, Consorzi e professionisti iscritti agli ordini professionali) di un giudizio di merito di credito elaborato dal Mediocredito Centrale, il rating MCC

Il nuovo sistema, volto a beneficiare le imprese più vulnerabili scoraggiando il ricorso alla garanzia da parte di soggetti che non hanno difficioltà di accesso al credito, è suddiviso in due moduli, a cui si aggiunge un blocco informativo che la valuta la presenza di pregiudizievoli:

  •  il modulo economico-finanziario: valuta il soggetto sotto il profilo patrimoniale, economico e finanziario sulla base degli ultimi due bilanci depositati o delle ultime dichiarazioni fiscali (modello UNICO);
  • il modulo andamentale: valuta i rapporti intrattenuti dal soggetto con le istituzioni finanziarie prendendo in esame la Centrale Rischi e i dati raccolti dai Credit Bureau. 

Ciascun modulo prevede l’assegnazione di uno score parziale. La valutazione finale, data dai risultati di entrambi i moduli, fornisce un’indicazione delle probabilità di inadempimento del soggetto valutato è ed espressa su una scala di 12 classi raggruppabili in 5 fasce di rischio (da A a F).  Le coperture maggiori sono previste per le classi intermedie.

placehold
 

oplon Risk Platform

Il calcolo del rating MCC può essere effettuato in meno di un minuto attraverso la piattaforma oplon Risk Platform

Prima di vedere come è possibile, è necessaria però una breve premessa. 

In oplon Risk Platform il modulo MCC si inserisce all’interno di processo completamente automatizzato di calcolo del rating, che si avvantaggia di strumenti di Augmented Analytics e di una metodologia di valutazione di Intelligenza Artificiale certificata dalle autorità europee (ESMA) per formulare una valutazione accurata ed approfondita del merito di credito del soggetto in esame e della sua probabilità di default.

In altre parole, oltre a fornire lo score quantitativo di qualunque società al mondo grazie all’algoritmo MORE, oplon integra strumenti di analisi avanzati utilizzati nell’emissione dei rating (analisi dei flussi di cassa, lettura automatica della Centrale Rischi, bilanci previsionali, questionari qualitativi e andamentali, ecc.), che affinano la valutazione andando automaticamente ad incidere sul giudizio finale.
L’analisi del merito di credito di un singolo soggetto si inserisce all’interno di un più ampio contesto di valutazione del rischio di esposizione dell’intero portafoglio clienti/investimenti.  

placehold
 

Per calcolare il rating MCC con oplon Risk Platform è sufficiente:

  1. Selezionare la società che si intende analizzare; 
  2. Importare i dati di bilancio
  3. Caricare nell’apposito modulo il file della Centrale Rischi; 
  4. Cliccare sulla casella “Ottieni Rating MCC” nell’apposita sezione; 

Tutto qui

Vediamo più nel dettaglio i passaggi. 

Una volta selezionata la società tramite una ricerca per nome o partita IVA, selezionare il tipo di analisi che si intende effettuare. È quindi necessario inserire i dati di bilancio, scaricabili direttamente dalla Camera di Commercio (in alternativa, è possibile anche inserirli manualmente) e richiedere i dati sulla struttura societaria, i titolari effettivi e le negatività presenti.   

placehold
 

Già a questo livello è possibile calcolare lo score dell’azienda, che verrà poi aggiornato automaticamente sulla base delle informazioni riportate negli step successivi, e visualizzare l’analisi settoriale, i flussi di cassa e la sensitivity analysis della società.

placehold
 

Per effettuare il calcolo del rating MCC è quindi necessario caricare il file della Centrale Rischi (se si intende invece ottenere un rating MORE, è possibile anche saltare il passaggio e procedere con i successivi step di analisi). I dati vengono letti automaticamente e riportati in grafici corredati da una descrizione sintetica dell’analisi generata da algoritmi di “Natural Language Generation”.

placehold
 

Infine, è sufficiente spostarsi nella sezione relativa al rating MCC. Tutti i dati necessari alla valutazione vengono ripresi automaticamente dagli step precedenti ed è qui possibile inserire, se a disposizione, i dati forniti dai Credit Bureau. 

 Il calcolo del rating MCC verrà effettuato in automatico.

placehold
 
 

Accesso diretto al Fondo via web API

modefinance consente inoltre di accedere direttamente alla valutazione del Fondo Centrale di Garanzia anche attraverso web API. Questa soluzione consente di integrare la simulazione del rating MCC in software e applicazioni aziendali creando un collegamento diretto con il Fondo.

Tramite le API sviluppate da modefinance è possibile abbattere i tempi di valutazione della pratica, ottenendo il rating MCC solamente attraverso il codice fiscale del soggetto beneficiario e, se disponibili, i dati andamentali. Il risultato può essere integrato all’interno del proprio sistema informativo e i dati salvati per essere successivamente utilizzati per la compilazione della richiesta di ammissione.
Il reperimento dei pregiudizievoli e dei bilanci, direttamente dalla Camera di Commercio è completamente gestito dal sistema.

placehold
 

Le API sono in formato REST (REpresentational State Transfer web-services); sono quindi basate su uno standard aperto ed accessibili mediante un qualsiasi linguaggio di programmazione. Richieste e risposte sono in JSON, un formato particolarmente adatto all’archiviazione e allo scambio di dati.


Sei arrivato fino a qui e ora vorresti avere ulteriori informazioni sulle nostre soluzioni?
Hai diverse possibilità.
Puoi consultare la nostra pagina di oplon Risk Platform e scaricare la brochure, oppure contattarci a info@modefinance.com


Condividi e consiglia questa pagina: