Category: Credit Rating Agency

Corporate Credit Rating 2021 per FINECOBANK - BANCA FINECO SPA (Affirm)

Unsolicited Corporate Credit Rating per FINECOBANK - BANCA FINECO SPA: A2- (Affirm)

modefinance ha pubblicato sul sito il Corporate Credit Rating Non Sollecitato di FINECOBANK BANCA FINECO SPA, a seguito della pubblicazione del bilancio semestrale chiuso il 30 giugno 2021. modefinance ha confermato il rating precedentemente assegnato alla società A2- (affirm). La banca si dimostra essere di alta qualità e di avere un’ottima capacità di onorare le obbligazioni assunte.

FinecoBank - Banca Fineco Spa è stata fondata allafine degli anni settanta come società specializzata in operazioni di factoringe di leasing. Nel 1999, dopo diversi anni di fusioni ed acquisizioni,FinecoBank ha iniziato a focalizzare la propria attività sui servizi onlinededicati ai mercati finanziari, fornendo alla propria clientela soluzionialtamente personalizzate che le permettessero di operare in un mercato che giàallora era fortemente competitivo.

Key Rating Assumptions

FinecoBank viene fondata nel 1999 e risulta pertanto una banca relativamente giovane, sebbene si debba tenere presente che il business model e il mercato di riferimento ne fanno una pioniera nel mondo dell’online banking. In particolare, ciò le ha permesso di doversi adattare in modo meno difficoltoso alla situazione legata alla crisi del COVID-19 che ha colpito anche il sistema bancario.

La figura chiave in FinecoBank è l’amministratore delegato Alessandro Foti, che riveste l’attuale ruolo fin dalla trasformazione di Fineco in banca (2000).Nonostante la difficile situazione economico-finanziaria provocata dalla diffusione del Coronavirus, FinecoBank ha registrato buoni ed incoraggianti risultati in tutte le aree considerate, aumentando i crediti verso la clientela, mantenendo pressoché invariato il livello dei crediti deteriorati e consolidando ulteriormente gli indicatori dell’area della redditività, con un buon livello del margine d’interesse e dei ricavi operativi. La capitalizzazione della banca si sta rafforzando e si attesta su ottimi valori negli indicatori di capitale regolamentare.

Confrontando i valori registrati da Fineco con il suo peer group di riferimento, notiamo come questa abbia registrato dei valori migliori in tutte le aree considerate: la banca valutata ha riportato ottimi valori in termini di dimensione, redditività e qualità dell’attivo. Il peer group è migliorato negli ultimi tre anni nella qualità dell’attivo. Infatti, vedendo i valori registrati dall’indicatore dei crediti deteriorati la mediana si è attestata a 3,16% nel 2020, quando nel 2018 era pari a 6,75%. 

Riguardo le notizie rilevanti del settore, l’Italia è stata uno dei Paesi più impattati dalla pandemia e gli effetti della recessione economica continueranno ad avere un effetto su tutto il settore finanziario. Poiché sono cresciuti i crediti deteriorati ed è scesa la redditività, trascinata dalla riduzione dei tassi di interesse, la crisi ha portato ad un declino dell’attività economica delle banche e delle imprese di assicurazioni. D’altro canto, il supporto fiscale senza precedenti ci si aspetta possa aiutare e sostenere in maniera consistente la ripresa e il ritorno ai livelli pre-crisi nel 2022. 

La crisi innescata dal Covid-19 ha fatto sprofondare l’Unione Europea in una delle recessioni peggiori che questa abbia mai visto nella sua storia, dall’altra parte le politiche a sostegno dell’economia (SURE, per supportare l’occupazione; Next Generation EU, per la ripresa economica, compreso il già esistente ESM), aiuteranno a mitigare l’impatto negativo della crisi.

Un’implementazione tempestiva ed efficace di dette politiche è una chiave di volta per la ripresa, congiuntamente ad una buona copertura del piano vaccinale e alla sua capacità di far fronte alle varianti. 

Considerando infine il rischio politico, bisogna tenere presente che ogni governo si ritrova di fronte ad una sfida senza precedenti e che la capacità di ogni Paese membro dell’UE di utilizzare le risorse e di implementare tutti gli strumenti messi a loro disposizione rimane un elemento chiave. 

Sensitivity Analysis

Nella tabella seguente vengono riportati ifattori, le azioni o gli eventi che potrebbero portare il giudizio di rating adun upgrade o ad un downgrade:

placehold

Importante

Il presente Corporate Credit Rating è pubblicato da modefinance secondo il regolamento EU N. 1060/2009 e seguenti emendamenti. Il presente Corporate Credit Rating è non sollecitato: la società per la quale è stato emesso il rating o terze società ad essa legate non hanno in alcun modo fatto parte del processo di emissione e modefinance non ha avuto accesso ad alcuna documentazione, nemmeno di tipo contabile o finanziario, fornita direttamente dalla società o da terze parti ad essa correlate.

placehold

I rating sollecitati e non sollecitati emessi da modefinance sono comparabili in termini di qualità, poiché lo status di sollecitazione non ha alcun effetto sulle metodologie utilizzate.
Il presente Corporate Credit Rating è stato emesso sulla base della Metodologia MORE for Banks 2.0 e della Metodologia Rating for Banks 1.0. Una descrizione di entrambe le metodologie, come le informazioni sulla scala dei rating e del mapping, sono disponibili al seguente link: https://cra.modefinance.com/it/methodologies.

Per informazioni sui tassi storici di default dei Corporate Credit Rating si faccia riferimento a ESMA Central Repository al seguente link https://cerep.esma.europa.eu/cerep-web/ e alla piattaforma europea dell’ESMA https://registers.esma.europa.eu/publication/searchRegister?core=esma_registers_radar

modefinance adotta la seguente definizione di default: impresa in fallimento, in liquidazione non volontaria, in amministrazione controllata, o che risulta insolvente rispetto a un impegno finanziario scaduto.

La qualità delle informazioni disponibili per la valutazione del rating della società analizzata è stata giudicata da modefinance come soddisfacente. In conformità al Regolamento sulle agenzie di rating del credito, il presente rating è stato trasmesso alla società oggetto di valutazione prima della sua pubblicazione, in modo tale da poter dar modo alla stessa di identificare eventuali errori materiali contenuti nel report.Non sono state effettuate modifiche in seguito alla conclusione del processo di notifica.

Si prega di notare che le analisi e le conclusioni che modefinance ha espresso in tale elaborato sono basate su informazioni pubbliche ottenute da fonti primarie e secondarie, la cui accuratezza non è sotto il controllo di modefinance. modefinance non si assume alcuna responsabilità per eventuali azioni intraprese sulla base del fatto che, a posteriori, queste informazioni si rivelino non corrette.Né la società oggetto di valutazione, né terze parti collegate, sono clienti di servizi ausiliari forniti da modefinance. Il presente rating è emesso da modefinance in modo indipendente. Gli analisti, membri del rating team coinvolti nel processo, modefinance Srl, i membri del consiglio di amministrazione e i soci non presentano conflitti di interesse, né reali né potenziali, con la società oggetto di valutazione o con terze parti collegate. Qualora nel futuro emergesse un potenziale conflitto di interessi in relazione alle persone riportate sopra, modefinance provvederà a riportare le informazioni corrette e, se necessario, procederà a ritirare il rating.
Il presente rating del credito rappresenta un parere di modefinance sullo stato di salute generale della società oggetto di valutazione ed è opportuno farvi affidamento entro certi limiti. Il rating emesso è soggetto a monitoraggio e revisione fino al suo ritiro.

Contatti

Eva Vocci – Head Analyst
eva.vocci@modefinance.com
+39 040 3756740

Christian Raimondo – Assistant Analyst
christian.raimondo@modefinance.com
+39 040 3756740

Pinar Dilek – Responsible for Rating Approval
pinar.dilek@modefinance.com
+39 040 3756740

Condividi e consiglia questa pagina: